preloder

TECNOMAR, VECTOR 6.50

MINI TRANSAT 6.50

L’ATLANTICO IN SOLITARIO

LA REGATA Nel 1977 nasce la Mini Transat 6,50 come risposta agli esorbitanti budget richiesti per prendere parte a una regata oceanica.

La classe nascente permette la partecipazione a questi eventi sportivi con costi limitati e barche minimali, adeguatamente preparate per traversare l’Oceano Atlantico in solitario dall’Europa ai Caraibi.

Nel tempo la classe, nata prevalentemente per

MIniTransat 6.50

dare la possibilità agli amatori di coronare il sogno di una vita, diventa il primo passo di tutti i professionisti che vogliono dedicarsi alle competizioni oceaniche.

La classe francese riesce con grande equilibrio a mantenere i costi bassi per chi ricerca l’esperienza di un‘intera vita, divenendo la regata oramai più classica e appassionante della vela oceanica. E’ divisa in due categorie, serie e prototipi, diventando quest’ultima il laboratorio di tutte le innovazioni progettuali nel campo delle regate e della nautica da diporto. Lo spirito “Mini” rievoca romanticamente le grandi regate del passato, piccoli budget e grandi appassionati che ricercano uno stile di vita semplice legato ai valori del mare e della navigazione alturiera

La Transat 6,50 è considerata oggi tra le più grandi regate esistenti: 4200 miglia tra le onde dell’Atlantico con barche di sei metri e mezzo, senza assistenza esterna e con il divieto di comunicare con la terraferma. Un mese di navigazione in solitario tra cielo e mare, in condizioni talvolta dure; una sfida estrema al limite delle possibilità psicofisiche umane.

Ogni due anni 85 imbarcazioni tagliano la linea di partenza in Francia per attraversare l’oceano e portare a termine la traversata. Le regole sono semplici: un uomo, una barca, l’oceano. La partenza della regata in Francia attrae schiere di persone e appassionati che salutano i navigatori prima del loro grande salto nella solitudine, in contatto solo con gli elementi naturali

LA CARRIERA DI LORENZO GAROSI

BARCHE A VELA

  • KIPAWA 1938, 10 Metri stazza Iinternazionale (dal 2006-2010)
  • NATALIA, Swan 42 (dal 2009 – 2015)
  • MADIFRA, Carter 37 (dal 2009-2015)
  • BONA FIDE,8 Metri Stazza Internazionale(2012)
  • ENERGY SOLUTION, Fat 26 (2012)
  • FLYING TIGER 7,50 (2011)
  • DURLINDANA, Farr 60 (dal 2014-2016)
  • CIPPALIPPA, Cookson 50, (2016)
  • ULIKA, Swan 45 ( dal 2016-2017)
  • ULIKA, Swan 50 ( dal 2017- in corso)

REGATE

  • ARC , secondo posto, Durlindana (2015)
  • Heineken Regatta, St Marteen, Secondo posto, Durlindana (2016)
  • Campionato Europeo Orc, Trofeo S.M. La Reina, Primo Posto, Natalia
  • Middle Sea Race, Primo posto ORC, Secondo posto IRC , Cippa Lippa(2016)
  • Campionato Europeo, Terzo posto, Cippa Lippa Rossa
  • Campionato invernale, Madifra Primi classificati (2014)

L’OBIETTIVO

Lorenzo ha fatto molta esperienza di equipaggio, navigazioni lunghe e regate di tutti i tipi; ora è il momento di mettersi alla prova, da solo, con il blu davanti a sé.

La sua voglia primaria ora è quella di provare una nuova esperienza, quella della navigazione in solitario che lo ha sempre appassionato fin da piccolo, quando seguiva affascinato le avventure dei grandi navigatori solitari.

Il suo più grande sogno è navigare su un Imoca 60, ma per realizzare i grandi sogni, bisogna iniziare a salire i piccoli gradini.

La Mini Transat è il primo passo verso questo progetto più grande.

SCHEDA TECNICA

SPECIFICHE DELLA BARCA

LUNGHEZZA 6.50 m
LARGHEZZA 3.00 m
PESCAGGIO 1.60 m
DISLOCAMENTO 975 kg
PESO BULBO 439 kg
ALTEZZA INTERNA 1.42 m
CATEGORIA B

 

VELA

RANDA 25 m
GENOA 18 m
SPI 75 m

 

DISEGNO

PROGETTO ETIENNE BERTRAND

Magari potresti essere tu il prossimo sponsor?